22 Giugno 2024

“Sono fatto così” è il nuovo album di Nyco Ferrari

Sono fatto così è il nuovo album di Nyco Ferrari, disponibile dal 9 giugno in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming digitale, distribuito da Sony Music Italy.
 Preceduto dai singoli Bembada e vada come vada, Sono fatto così è il primo album di Nyco Ferrari.
Il titolo, particolarmente significativo, dà già un’idea molto chiara dell’intenzione: sono le parole di chi si rende conto di esser rimasto appeso alle paure e al giudizio altrui troppo a lungo e adesso vuole semplicemente mettersi a nudo, accettarsi a partire dalle sue stesse contraddizioni, concedersi la possibilità di sbagliare, rompere i tabù senza timore, amare la vita.L’album conferma una rottura rispetto alle produzioni precedenti di Nyco e si caratterizza per un sound rinnovato che sa unire il mondo acustico da cui proviene l’artista con tutto il peso dell’elettronica da club. La parola chiave per tutta la nuova produzione di Nyco è schiettezza: un manifesto di sincerità e di scelte radicali, sia nella produzione che nella scrittura. Un grido di liberazione per accettare i propri difetti, i propri limiti, per superarli o imparare a conviverci.
 
“All’improvviso, mi sono accorto di non aver mai davvero rivelato chi fossi io nelle mie canzoni. Con enorme arroganza ho sempre cercato di portare un messaggio, dare un insegnamento, non accorgendomi di quanto fosse un’enorme cazzata. “Son fatto così”è la prima canzone scritta davvero per presentare la persona che c’è dietro la mia musica. In 17 anni di canzoni, non l’avevo mai fatto.
Ed è estremamente liberatorio. Tutta la musica qui dentro è vita. È pulsazione. È vibrazione. È voce di petto. È grido. È ululato. È presa di coscienza. È ammissione di libertà
.[Nyco Ferrari]
ASCOLTA ORA “SONO FATTO COSÌ”

Ex poeta e futuro raver, Nyco Ferrari è un artista oramai inglobato dalle strade di Milano, ma con un passato da vagabondo bohemien, alla ricerca un po’ di se stesso, un po’ dell’amore, un po’ della giusta musica. Quattro anni passati tra Londra, Parigi, Dublino, Shanghai, un po’ da cameriere, un po’ da studente, un po’ da musicista. Poi tre mesi a New York lo hanno ribaltato. È tornato a Milano che non sapeva più bene nemmeno chi fosse.
La sua musica e la sua voce sono un tutt’uno con lo swing di New Orleans, il Soul di New York, il Jazz Manouche di Mont Martre, tutto su un basso 808 sparato a palla e una cassa in quattro da club berlinese. Il suo nuovo album, “Sono fatto così”, racconta tutto.