24 Maggio 2024

Sam Way – “Ember”

L’amore per la parola scritta e il desiderio di raccontare storie potenti sono al centro del lavoro di Sam come artista. Da adolescente scrisse opere teatrali, volumi di poesie, racconti e compose le sue prime canzoni seduto al pianoforte verticale stonato su cui suonava sua madre.

La musica e la scoperta di nuovi artisti hanno plasmato il suo tempo libero da adolescente, e ogni fine settimana spendeva tutta la sua paghetta e ore del suo tempo ascoltando e acquistando dischi nella sezione “Scelte dello staff” di HMV.

La creatività ha continuato a essere un rifugio per Sam, una catarsi, e alla fine, dopo essersi trasferito nella capitale da una piccola cittadina rurale nel sud-ovest dell’Inghilterra, ha pubblicato la sua musica nel mondo con il supporto di una piccola etichetta indipendente nel 2013.

Sam si è dedicato alla scrittura di canzoni, alla collaborazione, alla sperimentazione sonora e ai tour. Alla fine decise che la burocrazia dell’etichetta stava limitando le sue visioni creative, quindi si separò e iniziò ad autofinanziare il proprio lavoro e il tempo in studio.

“Ember”, è una proposta, dove si possono apprezzare dinamiche coinvolgenti che esaltano il sound generale, generando di fatto vibrazioni intense che trasportano l’ascoltatore verso dimensioni piacevoli. Una proposta, che si rivela morbida ma allo stesso tempo leggermente energica. Con riff ridondanti che lasciano spazio ad intenti più corposi.

Sam Way, si muove con naturalezza nel proprio ambiente musicale, senza annoiare l’ascolto, generando metriche fluide davvero azzeccate, riuscendo a dosare una mole di dinamica che regala concretezza ed un sound maturo quanto basta per farsi notare ed apprezzare.

Per gli amanti del genere , è sicuramente una buona proposta semplice, diretta che si lascia ascoltare sin dalle prime battute ed incuriosendo sempre di più, porta al finale con facilità e gradevolezza.