13 Aprile 2024

James Keen – “On This Rock”

La musica profondamente evocativa del cantautore londinese James Keen lo ha visto onorare i palcoscenici di tutto il mondo. Unendo pop, rock, R&B e folk in un repertorio decisamente ponderato, che abbraccia quasi due decenni, l’ispirazione e l’integrità rimangono valori incrollabili.

Nato in Australia e cresciuto a Hong Kong e Londra, James mantiene un approccio culturalmente diversificato. “Graceland” di Paul Simon è stata una prima esperienza di ascolto formativa, mettendo a nudo le influenze internazionali che avrebbero poi definito il suo sound. Anche chitarristi magistrali come Mark Knopfler, David Gilmour ed Eric Clapton hanno avuto un impatto notevole, e i dischi classici di Neil Young e Bob Dylan hanno contribuito a plasmare la sua profondità lirica confessionale e poetica. Intesse senza sforzo una narrazione melodica nelle sue canzoni, infondendole di passione e vulnerabilità.

James ha iniziato come pilastro del circuito acustico di Londra, affinando la sua arte. Il suo disco di debutto da solista nel 2007, “No Coincidence”, è stato un lavoro di tutta la band, che ha portato alla formazione dell’acclamato gruppo Magazine Gap. La band ha pubblicato due album acclamati dalla critica, “Light & Shade” e “What’s That About?”, e si è esibita ampiamente in tutta Europa, Nord America e Asia, guadagnandosi nel frattempo una devota base di fan.

Il lockdown dovuto alla pandemia ha visto James tornare alle sue radici soliste per sviluppare capacità come produttore e polistrumentista. Il risultante album del 2023, “Crossover”, è il suo più completo fino ad oggi, offrendo alcune delle canzoni più penetranti e accessibili della sua carriera.

“On This Rock”, è un brano ben suonato, le cui sonorità melodiche , prendono ulteriore forma e vengono impreziositi da una sezione strumentale ben studiata nei minimi dettagli per amplificare e rendere profonda l’atmosfera.

Un buon impatto sonoro con innesti ridondanti che collocano questo singolo tra le proposte più varie ed originali. Oltre tre minuti spensierati, trascinanti, che regalano un impatto lineare ed intenso, grazie anche alla voce che esalta il sound generale.

Il risultato finale dimostra come James Keen, sia ben preparato a creare strutture dinamiche, dove momenti pop lasciano spazio a riff più ricercati, ma che lasciano senza dubbio un’ottima impronta. Un brano fluido con un trend dinamico e sfumature convincenti e vincenti.