22 Giugno 2024

Intervista a Il Branco Barracuda

Il Branco Barracuda nasce sul finire del 2014 a Brescia, fondato da Claudio Romanini con l’intento di proporre brani inediti in italiano di genere pop-rock. Nel 2016 vede la luce il primo
disco autoprodotto dal titolo “Biodiversità” contenente 7 brani che permette al gruppo di esibirsi in diversi locali nella provincia di Brescia e in tutta la Lombardia. Nel 2017 si arriva alla formazione definitiva e alla collaborazione con Alka Record Label di Ferrara con la quale vengono prodotti tre nuovi brani, da cui viene estratto il primo singolo “Kamikaze”, pubblicato il 27 aprile 2018, distribuito e promosso dall’etichetta ferrarese, entrato nella playlist di diverse radio, e il 07 dicembre 2018 esce il secondo singolo “Scandaloso” della band bresciana. Nei primi mesi del 2019, Il Branco Barracuda torna in studio a Ferrara per completare il nuovo album, prodotto da Massimiliano Lambertini e Michele Guberti per Massaga Produzioni.

MN: Benvenuti ragazzi, “Rurale” perché questo titolo ?
Il Branco Barracuda:
Volevamo dare un richiamo alla campagna, semplice e grezza, ma allo stesso tempo profonda perché da’ origine a tantissime cose

MN: Forse ci è sfuggito , ma non abbiamo visto dei video in lavorazione !
Il Branco Barracuda:
Il video di “Basta” è uscito insieme all’album ed è disponibile su Youtube

MN: Vi piacerebbe una voce femminile nel vostro progetto ?
Il Branco Barracuda:
Le storie nei testi di Claudio rendono al meglio raccontate dalla sua voce narrante, quindi al momento non abbiamo bisogno di introdurre altre voci principali.

MN: Synth e suoni campionati oppure un sound più genuino e naturale ?
Il Branco Barracuda:
Un mix equilibrato di entrambe le cose è un giusto compromesso.

MN: Avete mai pensato di cantare in Inglese ?
Il Branco Barracuda:
No, e non credo che lo faremo mai. I nostri testi sono sempre stati in italiano e abbiamo sempre voluto risaltare le parole e il loro significato.

MN: Che cosa ne pensate della scena musicale italiana in generale ?
Il Branco Barracuda:
Le canzoni che passano nelle radio commerciali sembrano sempre tutte uguali, piatte, senza emozioni. Eppure in Italia c’è un sacco di gente con talento e idee che passa inosservata e meriterebbe un pubblico più ampio.