22 Giugno 2024

Holy Shire – “The Legendary Shepherds of the Forest”

A distanza di quattro anni dall’uscita dell’album d’esordio “Midgard” (Bakerteam Records, 2014), gli Holy Shire, pubblicano nel 2018 il secondo album, intitolato “The Legendary
Shepherds of the Forest”, scritto con differenti musicisti nella band e nuove collaborazioni. Le coordinate stilistiche della band seguono la corrente che spazia dal metal melodico epico alle suggestioni celtiche e folk, passando da influenze power e prog.

Una proposta ricca di brio, discostandosi da quel copione principale che tende ad emulare bands di genere per andare sul sicuro. Gli Holy Shire, almeno in questo album , vogliono rischiare e fanno bene, cercando un sound personale e come si scrive in tante recensioni, originale. “The Legendary Shepherds of the Forest”, lascia spazio a melodie oscure ben condite da metriche hardcoreggiante, rilette in chiave oscura ma alla fin fine terribilmente travolgenti creando un andamento serrato.

Sprazzi di Fantasy Metal fanno decisamente alzare di quota un lavoro quasi perfetto che brilla di luce propria riuscendo a colpire il segno, forgiando un album di tutto rispetto grazie anche alle molteplici variazioni di ritmo escludendo così l’album dai classici lavori scialbi e piatti.

“The Legendary Shepherds of the Forest” rappresenta dunque un album interessante per una band che mischia leggermente le carte in tavola pur facendolo nella maniera più naturale possibile, rendendo chiari i retaggi ed il background musicale che denota un ricco bagaglio di idee a disposizione di questa band che sorprende in positivo.