27 Febbraio 2024

Esce “Sfumature” il primo EP di Clemente Guidi, per Panico Dischi

SFUMATURE è il primo EP di Clemente Guidi, giovane vincitore, nel 2022, della prima edizione di Music Is The Best, la piattaforma di scouting lanciata da Panico Concerti.

Ascolta l’EP

Nati in momenti e situazioni differenti, i cinque brani che compongono il lavoro sono legati assieme da uno stesso filo conduttore: pennellate che dipingono momenti di vita vissuta e tanti cambiamenti, situazioni inarrivabili e attimi preziosi, disfatte e piccole grandi consapevolezze. Di quelle emozioni forti che colorano ogni persona che si scopre ogni giorno e impara a crescere.

Quello di Clemente è un songwriting che trae ispirazione da artisti come Mumford & Sons, The Lumineers, Bon Iver, Patrick Watson e in generale dallo spirito della scena indie folk inglese e americana.

Anticipata dai singoli “È che” e “Vola sopra i tetti la notte”, questa prima raccolta rappresenta per il suo autore anche un momento simbolico molto importante. Dietro i suoi testi sono impressi pensieri nebulosi e schiariti, legati a scelte importanti. 
«L’obiettivo era di presentare, con questo primo EP, la mia musica e il mio racconto senza scendere a compromessi. Presentarmi ingenuo e pulito, più vero che mai di fronte a qualunque preconcetto o grande struttura ingrigita e macchinosa del “come si deve fare”» – CLEMENTE GUIDI
  Registrato insieme ad Andrea Turone al Triginta Studio e impreziosito da un artwork che incarna la visione del mondo dell’artista, SFUMATURE diventa l’espressione più naturale del vissuto personale e del sentire musicale di Clemente Guidi.

«Quando ho conosciuto Andrea Turone ho percepito immediatamente un senso di profonda fiducia ed educazione. Durante le tante ore in studio, Turo ha ascoltato pazientemente il senso del racconto che stavo cercando di esprimere attraverso parole e suoni e ha subito compreso che non avevo intenzione di lasciare nulla al caso. Partendo da questa fiducia, le attese iniziali non sono scese a compromessi, ma hanno trovato una complementarità. Andrea ha trovato espressioni attente nella produzione e ha saputo tradurre i miei discorsi e la mia esperienza nel racconto di ogni canzone».

A proposito della copertina Clemente ha raccontato: «L’artwork di “Sfumature” è un disegno molto semplice, nato distante dall’idea di incidere un EP. Mi trovavo in Danimarca per motivi di studio. La sera si finiva sempre a fare bei discorsi, maturi e interessanti. Ti trovi a vivere con persone con background diversissimi dal tuo e capisci che ognuno parla lo stesso linguaggio di cuore appena riesci a sintonizzarti. Così è stato per me con Silke Jonk. Si approfondivano punti di vista e si parlava di “Come stai?” ma non il canonico, “Bene e tu?”. C’era grande rispetto. E mentre si parlava, lei disegnava sempre qualcosa, in maniera disinteressata, per accompagnare i pensieri. Una sera mentre disegnava queste faccette colorate, si alza da tavola, mi sorride e me lo regala. In cima al disegno c’era scritto “To be together”».