20 Febbraio 2024

Date ascolto ai vostri “Spettri”, il nuovo singolo dei Glasfold fuori ora

“Spettri”, fantasmi, demoni. Che hanno scelto un venerdì 13 per rivelarsi, per dare modo alle anime che tormentano di urlare. Queste forme oscure che noi stessi creiamo nella nostra mente costruiscono delle gabbie che, se da un lato ci proteggono, dall’altro ci rinchiudono in una comfort zone dove nulla cresce e tutto muore. Ci isolano, ci paralizzano, ci buttano in una notte talmente buia che non ci riconosciamo più e anche se chiediamo aiuto è difficilissimo far entrare qualcuno.

Un brutale e sincero racconto dell’oscurità dell’anima questa “Spettri” dei Glasfold.

Un brano in italiano, che si avvale di un tappeto sonoro heavy classico con accelerate groove/thrash e una spruzzata di metalcore. Notevoli le melodie create dalle chitarre, soprattutto negli incastri con la linea vocale. Mentre la voce spazia tra una carezza in clean e uno scream carichissimo, la sezione ritmica vi lascerà senza fiato, come promesso dalle parole.
Il brano è stato mixato e masterizzato da Michele Guaitoli (Vision of Atlantis, Era, Temperance); il videoclip è stato prodotto da Coward Creations.

“Spettri” è disponibile anche su tutte le piattaforme digitali ed è il primo singolo inedito, dopo la cover di “Mad world”, ad anticipare l’album di prossima uscita.

I Glasfold nascono ufficialmente nel 2021 con l’ingresso di Dave nella band. Si danno subito da fare e iniziano a comporre musica originale, portando ognuno il proprio contributo e le proprie influenze musicali. Le demo vengono sottoposte a Michele Guaitoli, che apprezza il materiale e diventa produttore della band.

La line-up attuale dei Glasfold comprende:

  • Dave Cudicio: classe 1988, inizia a studiare canto moderno nel 2012 e nello stesso anno fonda il suo primo gruppo, i Full of Empty (un album pubblicato nel 2017; finalisti regionali Sanremo rock 2019). Prosegue gli studi di canto con Michele Guaitoli per diversi anni, nel mentre partecipa a diversi seminari con Paola Folli, Michele Luppi e Jey Doublerice. Si avvicina al canto estremo, inizialmente da autodidatta per poi specializzarsi in distorsioni vocali, studiando prima con Roberto Marconi e poi con Matteo Ratti. Negli anni pubblica anche diverse canzoni come solista che spaziano dalla dance anni 90 fino al nu metal.
  • Francesco Capello: classe 1974, inizia a 16 anni a suonare la chitarra elettrica. Ingolosito dai virtuosi musicisti che lasciarono il segno negli anni 80 e 90, cerca di riprodurre quelle sonorità e farle proprie. Ha militato in diverse cover band negli anni, per poi entrare nei Glasfold.
  • Lorenzo Grangetto: classe 1998, ha iniziato a frequentare corsi di propedeutica musicale sin dai 6 anni. Avendo sempre seguito parallelamente gli studi di saxofono e di batteria, è stato influenzato dai più svariati generi musicali ma quello che ha lasciato il segno è stato il metal. Ha conseguito la laurea in Saxofono Classico nel 2022 e a breve completerà la Dante Agostini Drum School seguito dall’insegnante Erik Tulissio. Lavora inoltre registrando tracce di batteria acustica in studio.
  • Stefano “Kampa” De Martin: classe 1970, è cresciuto col thrash metal e l’heavy metal di Slayer, Metallica e Iron Maiden. Negli anni studia come autodidatta il basso mentre milita nei Reaction e poi nei Doomsday.
  • Alessio Dorigo: classe 1969, inizia fin da bambino a studiare pianoforte per poi appassionarsi nel 1985 alla chitarra elettrica e all’heavy metal. Inizia a studiare sui brani di Slayer e Metallica, passando le notti sveglio a suonare insieme all’inseparabile amico e compagno di band Francesco Capello. Ha costruito personalmente una delle chitarre che utilizza oggi, sistemata con l’aiuto di un liutaio locale.